Blog

ACCESSIBLE ARCHITECTURE IN EXPO TIMES

Lunedì 25 Maggio si è tenuto alla Facoltà di Architettura e Società del Politecnico di Milano il seminario Accessible Architecture in Expo Times: nell’aula E.N. Rogers circa ottanta persone tra architetti e ingegneri, docenti e studenti, si sono confrontati sul tema dell’Universal Design-Design for All. Alcuni esponenti del Gruppo di Lavoro Architecture for All dell’UIA – International Union of Architects hanno scelto la nostra città per la consueta riunione semestrale dell’UIA – AfA Working Group su proposta della rappresentante italiana UIA – AfA Isabella Tiziana Steffan, per consentire ai rappresentanti di visitare EXPO a meno di un mese dall’apertura ufficiale.
Nel corso dell’incontro pubblico si è parlato di inclusione sociale, autonomia, qualità dell’ambiente costruito e della sua forte influenza sulla qualità della vita, di sostenibilità e progettazione inclusiva, per il miglioramento di mobilità, senso di appartenenza, sicurezza, salute, benessere di tutti, cittadini e visitatori.
Si è concordato che l’accessibilità, richiesta a norma di legge, è solo una pre-condizione per poter progettare e realizzare ambienti, prodotti e servizi che siano compatibili con le esigenze del maggior numero possibile di persone.
Oltre agli interventi della coordinatrice del gruppo Architecture for All Fionnuala Rogerson (Irlanda), dell’organizzatrice dell’evento Isabella Tiziana Steffan (Italia), Jane Simpson (Regno Unito), Monika Klenovec (Austria) e Hubert Froyen (Belgio), il mondo accademico è stato rappresentato dagli architetti Maria Fianchini, Andreas Kipar e Silvia Sbattella, mentre per il Comune è intervenuta la dottoressa Isabella Menichini, Coordinatrice del tavolo Permanente sulla Disabilità.
Il coautore e project leader del team di progettazione Breathe. Austria, architetto Markus Jeschaunig, ha dettagliatamente illustrato il Padiglione Austria in EXPO. Il progetto si basa sullo sviluppo del tema del respiro/aria in un ambiente boscoso: poiché consente una piacevole esperienza multisensoriale a moltissime persone, può essere considerato un progetto “designed for all”.

Isabella Tiziana Steffan
Arch. Eur-Erg


Programma e interventi

Program

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu